ass padimo

DSCN1245Oltre centocinquanta persone hanno partecipato sabato 30 novembre al convegno “La parola ai Parkinsoniani: i Medici ascoltano” che si è svolto nella sala convegni dell’Hotel B4 a Padova. L’evento – promosso dalle associazioni Padimo e Unione Parkinsoniani Padova “Vivere e Sorridere” Onlus – ha visto la partecipazione di rappresentanti dell'Unione Parkinsoniani Rovigo & Amici, dell'Associazione Parkinsoniani Associati Mestre, dell’Unione Parkinsoniani Verona, Associazione Parkinsoniani di Treviso, dell’Associazione Vicentina Malattia di Parkinson, dell’Associazione Bellunese Parkinson, del Gruppo Estense Parkinson Ferrara e dell’Associazione Parkinson “Aquilone” di Pordenone.

La manifestazione si è svolta in occasione della Giornata Mondiale della Malattia di Parkinson con l’obiettivo di riunirsi per condividere un momento di confronto che metta in luce le problematiche più critiche che caratterizzano la Malattia di Parkinson, chiedendo alla comunità scientifica ed istituzionale un ulteriore sforzo di ascolto. La volontà delle associazioni che hanno promosso il convegno, che aveva come slogan “Uniti per vivere e sorridere”, era di affrontare assieme delle varie problematiche che intercorrono nella patologia, per unire le forze e per formare gruppi di “auto-aiuto”, con un obiettivo quanto mai importante, sconfiggere ed evitare l'isolamento e la depressione che spesso l'insorgenza o l'aggravarsi di queste patologie comporta. I lavori sono iniziati con i saluti del dottor Giuseppe Caraccio, presidente di Padimo, e della signora Mirella Paioli, presidente dall'Unione Parkinsoniani Padova “Vivere e Sorridere” Onlus. Si poi passato ad un intervento del dottor Stefano Verlato, assessore ai Servizi Sociali del comune di Padova, che ha lodato gli scopi dell’iniziativa confermando il supporto del comune per i progetti, e della professoressa prof. Marina Saladini, direttore della Clinica Neurologica Azienda Ospedaliera di Padova che ha portato uno squisito contributo dell'attività che viene svolta dalla Clinica. Si è poi passati a trattare “Il problema: Pratica dell'invalidità” a cura della dottoressa Ivana Simoncello del Dipartimento di Prevenzione – Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell'Ulss 16 di Padova, e di Anna Bilato dell'Inca – Cgil di Padova. Il tema ha visto la partecipazione attiva di molte persone convenute che hanno chiesto chiarimenti e informazioni alle due relatrici. Il convegno ha poi approfondito la parte medica e la gestione del farmaco con l'intervento dei dottori Angelo Antonini, Gianluigi Ricchieri e Vincenza Argentiero che hanno ascoltato e risposto ai numerosi quesiti posti delle persone presenti in sala. La discussione ha riguardato poi la parte riabilitativa e l'importanza dello svolgimento di attività fisica per le persone che soffrono di Parkinson con la partecipazione dei dottori Daniele Volpe e Mariangela Sambini. Il convegno si è poi concluso con la testimonianza, supportanta anche dalla proiezione di un video, di Stefano Cucco, persona che soffre di Parkinson, che però continua la sua attività di alpinista in giro per il mondo. Le associazioni si sono impegnate a ritrovarsi ancora assieme per proseguire con le basi gettati in questo convegno.

DSCN1242

 

 

 

 

 

 

DSCN1246

 

 

 

 

 

 

DSCN1254

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x